43.529 euro per la Ricerca Scientifica in campo Oncoematologico:

l’eccezionale risultato del Floral Vintage Market di Re-Use with Love

dedicato a AGEOP Ricerca Onlus e BolognAIL

 

Imagen: 3

  • Descargar Imagen
  • Comentar Imagen
  • « Anterior
  • Siguiente »
  • Insieme per far fiorire la Ricerca”. Questo era il motto del Floral Vintage Market di RWL e mai un motto è diventato più concreto.

    E’ di ben 43.529 euro l’importo raccolto durante l’edizione primaverile del mercatino vintage di RWL (12-13-14 maggio) che quest’anno è stato destinato ad AGEOP Ricerca Onlus e a BolognAIL per sostenere la Ricerca in campo Oncoematologico.

    Il contributo andrà a finanziare i progetti di Ricerca che le dottoresse Jessica Bandini e Francesca Bonifazi conducono in qualità di contrattiste rispettivamente di AGEOP e BolognAIL nel quadro della Convezione stipulata dalle due associazioni con l’Azienda ospedaliera.

    In particolare la dottoressa Bandini, grazie ad AGEOP, sta conducendo all’interno del Laboratorio di Ricerca e Diagnostica del Reparto di Oncoematologia Pediatrica del Policlinico S.Orsola-Malpighi, il progetto di “Valutazioni citofluorimetriche per la diagnosi di patologie ematologiche ed oncologiche e per l’immunoterapia nel trapianto aploidentico dell’esordio della malattia e successivi follow up”.

    La dottoressa Bonifazi, presidente GITMO, grazie a BolognAIL sta sviluppando la ricerca su “L’orologio biologico: implicazioni dell’età biologica sul trapianto di cellule staminali emopoietiche.”

    Il trapianto è una terapia salvavita per molte malattie neoplastiche e non del midollo osseo ma comporta un rischio di mortalità e complicanze che rendeva fino a 10 anni fa impensabile di proporre tale terapia a decadi di età quali la sesta e la decade, sebbene queste siano fasce con una incidenza non trascurabile di malattie ematologiche. Il miglioramento della terapia di supporto, la riduzione della tossicità della chemioterapia  e lo sviluppo di scores che ci fanno predire il rischio di complicanze hanno permesso di proporre il trapianto a pazienti più fragili. Abbiamo quindi bisogno di distinguere che, soprattutto nella sesta e settima decade di età, è biologicamente fragile e chi invece non lo è per poter ritagliare la giusta terapia per ciascun paziente. Per far questo abbiamo bisogno di biomarcatori che ci facciano capire l’età biologica del paziente e quanto questa sia vicina o lontana dalla età anagrafica.”

    Entrambe le ricerche sono volte sia a diagnosticare in maniera precoce sia a curare in maniera più efficace  le malattie del sangue più comuni quali le leucemie, i linfomi e i mielomi.

    Le ricerche avranno durata di un anno e verranno monitorate anche da RWL che ne seguirà passo per passo tutti gli sviluppi.

     

    La sfida  di REUSE – spiega Veronica Veronesi, presidente dell’associazione –  è stata quella di scegliere come destinatari non uno, ma due progetti di ricerca che andassero verso una direzione comune (la cura dei tumori del sangue nei bambini e negli adulti) e la sinergia tra le associazioni BolognaAIL e AGEOP e le loro ricercatrici  è stata fondamentale per  il successo dell’iniziativa”.

    Questo contributo – commenta Roberta Zampa, presidente AGEOP – fornisce un sostegno prezioso per proseguire il percorso intrapreso in sinergia con il servizio pubblico volto garantire sempre maggiori standard di Cura e Ricerca, grazie alla convezione siglata nel 2014 tra le nostre associazioni e l’Azienda Ospedaliera. Non possiamo che essere grate alle infaticabili volontarie di RWL”.

    La Ricerca è indispensabile a migliorare la cura del Paziente. La Ricerca costa, i fondi non sono mai sufficienti, quindi siamo molto grati a tutti coloro che ci aiutano ad assolvere il nostro compito”. Così esprime il suo ringraziamento a RWL il Professor Sante Tura, presidente di BolognAIL.

     

     

    GLI ORGANIZZATORI

     

    RE-USE WITH LOVE è una libera forma associativa, nata dalla forza e dalla determinazione di un gruppo di amiche, che dal 2010 ha deciso di dedicare parte del proprio tempo per aiutare, attraverso il volontariato, persone bisognose della città di Bologna. Alla luce degli ottimi risultati conseguiti dalle numerose iniziative passate, e grazie all’entusiasmo ed alla passione di oltre cento soci e sostenitori, l’Associazione “Re-Use With Love” ha deciso di riproporre nel maggio 2017 – in concomitanza con l’evento ai Giardini Margherita, GIARDINI & TERRAZZI – il proprio mercatino vintage di solidarietà coinvolgendo AGEOP e BolognAIL.

     

    I BENEFICIARI

     

    AGEOP RICERCA ONLUS da  trentacinque anni accoglie e assiste i bambini malati di tumore e le loro famiglie e finanzia la Ricerca Scientifica nella lotta al cancro infantile.

    AGEOP ha sostenuto la realizzazione del 4° e 5° piano di Oncologia Pediatrica del Policlinico S. Orsola-Malpighi di Bologna, creando un reparto all’avanguardia e a misura di bambino, in cui l’immaginazione possa continuare a sognare.

    AGEOP vuol dire:

    Accoglienza Offre accoglienza gratuita nelle nostre 3 case a oltre 100 bambini e famiglie ogni anno. Ad ognuno di loro fornisce – gratuitamente –  alloggio, vitto, giocattoli, trasporti quotidiani verso e dall’ospedale, spesa a domicilio e farmaci.

    Genitori accompagnati giorno dopo giorno con un costante supporto specialistico, economico, psicologico e umano.

    Erogazione contratti per la Ricerca Sostiene la Ricerca Scientifica integrando i servizi della Sanità Pubblica. Eroga, in convenzione con l’Azienda Ospedaliera, contratti a 3 medici e 5 biologi ricercatori e contribuisce all’acquisto di macchinari scientifici.

    Organizzazione Realizza progetti di arte-terapia, mediazione, viaggi di terapia riabilitativa e laboratori creativi per i piccoli pazienti e le loro famiglie. Forma volontari qualificati che stiano al loro fianco con passione e competenza.

    Psicooncologia Eroga contratti a 3 psicologi, perché diano sostegno a bambini e famiglie durante la difficile esperienza oncologica.

     

     

    BolognAIL ONLUS è una delle 81 sezioni autonome di AIL, Associazione Italiana contro le Leucemie – Linfomi e Mieloma. È un’Associazione di Volontariato, senza fini di lucro. Costituita nel 1992, ha sede all’interno dell’Istituto di Ematologia e Oncologia Medica “L. e A. Seràgnoli” del Policlinico S. Orsola-Malpighi di Bologna.

    La missione di BolognAIL:

    –       Finanziare la RICERCA SCIENTIFICA sulle Leucemie, i Linfomi e il Mielomi e altre Emopatie Neoplastiche. Ogni anno BolognAIL supporta il lavoro di 35 figure professionali altamente specialistiche fra Ricercatori, Biologi, Tecnici di Laboratorio e Data Manager. Nel 2016 BolognAIL ha destinato alla Ricerca Scientifica      € 534.310,00.

    –       Offrire gratuitamente SERVIZI DI ASSISTENZA SANITARIA E SOCIALE di supporto ai Pazienti onco-ematologici e alle loro famiglie. Tra i servizi offerti: Casa AIL, la Casa di Accoglienza di BolognAIL costruita nel 2005 dalla Fondazione Isabella Seràgnoli; l’Assistenza Domiciliare Ematologica e il Servizio di Assistenza Psicologico.

    –       SENSIBILIZZARE LA SOCIETÀ CIVILE sulla lotta contro le malattie onco-ematologiche.

     

     

     

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    *