Considerato il crescente successo dell’ iniziativa e l’enorme numero di capi accumulato durante l’anno (circa 15.000), l’associazione ha maturato l’idea di attivare un servizio continuativo di offerta dei beni raccolti.

Questo progetto è stato denominato RE-USE FOR GOOD, nella duplice accezione di riutilizzo del bene e riutilizzo a fine di bene ed è stato realizzato in collaborazione e co-progettazione con il Comune di Bologna-Quartiere Santo Stefano che, in un contesto accogliente, curato ed ordinato, si propone di fornire gratuitamente o a fronte di una donazione simbolica, capi di abbigliamento (donna, uomo, bambino, ragazzina/o, ecc,ecc), accessori, scarpe, abbigliamento sportivo, giochi, libri, usati e in buono stato, a tutti i cittadini residenti italiani e stranieri che ne abbiano necessità o bisogno.

Per la realizzazione di questo progetto l’associazione RWL ha vinto un bando del Comune di Bologna-Cittadinanza Attiva, ottenendo l’assegnazione di un immobile in Via Savenella 13, Bologna, ora nuova sede operativa.

Obiettivi del Progetto

La nascita di una innovativa tipologia di servizio al cittadino, l’educazione al riuso, il contrasto agli sprechi, la garanzia di una ricaduta positiva per il Quartiere/Comune, sono tra i principali obiettivi di questo progetto.

Per il perseguimento dello scopo l’associazione coinvolge i propri associati adulti e bambini attivando una campagna di sensibilizzazione alla promozione del senso civico, della coesione sociale e di cittadinanza attiva rivolta alla popolazione giovanile e non, che gravita sul territorio.

RWL attraverso il progetto REUSE FOR GOOD, intende promuovere ed organizzare, unendo le forze degli stakeholder istituzionali e non, eventi, incontri, campagne e altre iniziative sui temi della sostenibilità, della solidarietà sociale e dell’educazione al riuso e vuole diventare un punto di riferimento e orientamento per tutte le energie, le competenze, le proposte attive sul territorio. Vuole, infine, anche essere un luogo di incontro, di confronto e di relazioni.

Un moltiplicatore di idee, collaborazioni e progetti ed ha anche l’ambizione di svolgere, nel prossimo futuro, la funzione di vetrina, per raccontare tutto quello che accade in città sui temi del riuso e della sostenibilità, per dare spazio e voce alle persone ed alle loro storie, per sottolineare i segni di un cambiamento che sta avvenendo.

Obiettivi specifici

  • Sostegno delle fasce deboli della popolazione, attraverso il contrasto agli sprechi e la diffusione della pratica del riuso
  • Coinvolgimento delle fasce giovanili della popolazione, al fine di promuovere il senso civico e i valori della cittadinanza attiva.
  • Sviluppo di un sistema di collaborazione tra associazioni per rispondere alle necessità della popolazione.
  • Sviluppo di una pratica virtuosa e innovativa, complementare a quelle fornite dall’Amministrazione.

Soggetti coinvolti / da coinvolgere

Cittadinanza, altre associazioni no-profit, associazioni di categoria, aziende, enti pubblici e privati, istituti religiosi, istituti scolastici, università.